Eventi

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 276, del 19 novembre 2021, la legge n. 163/2021 relativa ai titoli universitari abilitanti La nuova legge prevede l’introduzione dell’abilitazione diretta all’esercizio della professione per alcuni titoli di laurea che prevedano un tirocinio interno al corso di studio ed il superamento di una prova pratica Le novità riportate dalla legge n. 163/2021  riguarderanno
·lauree magistrali abilitanti all’esercizio delle professioni di:
·odontoiatra
·farmacista,
·veterinario;
·psicologo;
·lauree professionalizzanti abilitanti all’esercizio delle professioni di
.geometra,

·agrotecnico,
·perito agrario,
·perito industriale. 
I titoli universitari abilitanti per i geometri e periti
Nel testo della legge si prevede che l’esame finale per il conseguimento delle lauree professionalizzanti riguarderanno i corsi:
·in professioni tecniche per l’edilizia e il territorio (classe LP-01);
·in professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali (classe LP-02);
·in professioni tecniche industriali e dell’informazione (classe LP-03).
I corsi di laurea correlati abiliteranno all’esercizio delle professioni di:
·geometra laureato,
·agrotecnico laureato,
·perito agrario laureato,
·perito industriale laureato.
Il conseguimento della laurea per tali corsi prevedrà una prova pratica (di cui all’art. 3 del dl) valutativa delle competenze professionali acquisite con il tirocinio interno ai corsi di studio, volta ad accertare il livello di preparazione tecnica del candidato per l’abilitazione all’esercizio della professione.
Ulteriori titoli universitari abilitantiInfine l’art. 4 della norma prevede che ulteriori titoli universitari, conseguiti con il superamento di corsi di studio che consentono l’accesso all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio delle professioni per il quale non è richiesto lo svolgimento di un tirocinio post lauream, potranno essere resi abilitanti, con uno o più regolamenti da emanare.

 

 

 

Informazioni aggiuntive

  • Sede LAUREE ABILITANTI

Corso Professionale in Estimo Immobiliare STIMA DEGLI ALBERGHI E DELLE STRUTTURE RICETTIVE Webinar in data 03 Dicembre 2021 dalle ore 17,00 alle ore 19,00 partecipazione gratuita per i soci GEO.Val. Iscrizione sul portale GEO.VAL. Esperti https://www.geoval.it/webinar/

Il Consiglio Nazione ha organizzato, in collaborazione con UNI in interessante Webinar Gratuito in Programma per il prossimo 9 dicembre dal titolo "IL SETTORE ANTINCENDIO E LE NORME UNI -  LA NUOVA UNI 9795". In allegato il programma -  link diretto alla registrazione https://zoom.us/webinar/register/WN_2gYhsW_gQjyv03kRik5lDw

Il Consiglio Nazionale promuove due giornate formative dedicate allo studio e all’analisi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) - lo strumento che definisce gli obiettivi e le riforme individuate dal Governo per stimolare la ripresa economica e sociale dell’Italia post Covid nel quinquennio 2021-2026 - e dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che contempla 17 obiettivi da raggiungere in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale in tutto il mondo.  Le sessioni formative si svolgeranno nei giorni 3 e 10 febbraio 2022 (ore 10/13 - 15/18) secondo una modalità ibrida, che prevede la presenza degli iscritti under 35 presso le sedi di ciascun Collegio provinciale di appartenenza, che a sua volta sarà collegato in diretta streaming con i relatori. Con questa soluzione sarà possibile coniugare l’elevata partecipazione (che potrebbe essere minata dall’impossibilità di raggiungere località fuori sede qualora le giornate formative fossero organizzate in una sede unica e centralizzata, come ad esempio Roma), con la possibilità di interagire e confrontarsi con i propri colleghi “dal vivo”.

Una facciata ventilata è un sistema di rivestimento dell’edificio tecnologicamente complesso, installato a secco e caratterizzato dalla presenza di un’intercapedine ventilata. È un sistema adatto sia agli edifici di nuova costruzione che a quelli in fase di riqualificazione, poiché è in grado di offrire alte prestazioni energetiche e una grande flessibilità tecnologica e architettonica.
Anit ha reso disponibile un manuale che fa il punto sulle caratteristiche e sulle prestazioni delle facciate ventilate e descrive la composizione di un sistema con facciata ventilata, la valutazione dell'effetto della ventilazione in base alla normativa tecnica vigente e i principali meccanismi legati all’effetto camino. Si conclude con esempi di soluzioni tecnologiche e un elenco di indicazioni bibliografiche per approfondire il tema. IL MANUALE E' STATO INVATO PER MAIL

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato le risposte alle domande più frequenti sul DL n. 157/2021 che, come noto, ha esteso l'obbligo del visto di conformità a tutte le comunicazioni di opzione relative al decreto "Antifrodi" bonus edilizi.
Ad esempio, relativamente ai bonus diversi dal Superbonus, l'Agenzia precisa che, per il contribuente che a seguito della ricezione della fattura da parte di un fornitore, in data 11 novembre 2021 ha effettuato il pagamento dell'importo previsto ma al 12 novembre 2021 (data di entrata in vigore del decreto-legge 11 novembre 2021, n. 157) non ha ancora trasmesso la comunicazione dell'opzione per lo sconto in fattura, non è richiesta l'apposizione del visto di conformità e dell'asseverazione della congruità delle spese.
In merito ai tecnici, invece, viene chiarito che i professionisti abilitati alla verifica della congruità delle spese per gli interventi ammessi al Superbonus possono rilasciare per lo stesso tipo di intervento anche la nuova attestazione di congruità delle spese sostenute prevista dall'articolo 1 del Dl n. 157/2021. IN ALLEGATO IL FILE PDF CON LE FAQ

Si pubblica, come disposto da Circolare con indicazioni operative del MIUR, il calendario delle prove per gli Esami di Stato alla'esercizio della libera Professione di Geometra -  sessione 2021

Informazioni aggiuntive

  • Sede ESAMI DI STATO 2021

Approvato il nuovo modello per comunicare l’opzione per la cessione o lo sconto in fattura per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.
Allo scopo di contrastare i comportamenti fraudolenti nella fruizione diretta (detrazione in dichiarazione) o tramite cessione del credito/sconto in fattura, sia del Superbonus 110% che di tutti gli altri bonus edilizi cedibili ai sensi dell’art.121 DL 34/2020 (ovverosia Bonus Edilizia, Eco e Sismabonus ordinari, Bonus Facciate), il DL 11 novembre 2021, n.157 rafforza le misure di controllo, con effetto dal 12 novembre 2021 potenziata al 110% che in quella ordinaria). In particolare:
1. viene esteso l’obbligo del visto di conformità (finora imposto solo in caso di opzione per la cessione del credito/sconto in fattura del c.d. Superbonus 110%) anche nel caso di:
- utilizzo in detrazione in dichiarazione dei redditi del Superbonus 110%, tranne nel caso in cui il contribuente utilizzi la “dichiarazione precompilata” predisposta dall’Agenzia delle entrate, ovvero presenti la propria dichiarazione dei redditi tramite il sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale;
-opzione per la cessione del credito/sconto in fattura relativa a tutti gli altri bonus edilizi cedibili ai sensi dell’art.121 DL 34/2020 (ovverosia Bonus Edilizia, Eco e Sismabonus ordinari, Bonus Facciate).
2. viene esteso l’obbligo di asseverazione della congruità dei costi (finora imposto solo in caso di Superbonus 110%) anche nel caso di opzione per la cessione del credito/sconto in fattura relativa a tutti gli altri bonus edilizi cedibili ai sensi dell’art.121 DL 34/2020 (ovverosia Bonus Edilizia, Eco e Sismabonus ordinari, Bonus Facciate);
3. viene introdotto, ai fini dell’asseverazione della congruità dei costi, il riferimento a valori massimi anche per talune categorie di beni, stabili con decreto del MITE (sia per i Superbonus 110% che per tutti gli altri bonus edilizi cedibili ai sensi dell’art.121 DL 34/2020), da emanare entro 30 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL.
Viene introdotto un nuovo articolo, art. 122-bis, all’interno del DL 34/2020 che riconosce facoltà all’Agenzia delle entrate, entro 5 giorni lavorativi dall’invio della comunicazione dell’avvenuta cessione del credito, di sospendere, fino a 30 giorni, l’efficacia delle comunicazioni presentate in generale ai fini delle cessioni dei crediti fiscali, anche successive alla prima, e specificatamente per le comunicazioni relative alle opzioni cessione del credito/sconto in fattura ex art.121 (Superbonus e altri Bonus edilizi) e 122 del medesimo decreto legge 34/2020.
La sospensione preventiva delle comunicazioni opera nel caso in cui queste ultime presentino specifici “profili di rischio”, individuati utilizzando criteri relativi alla diversa tipologia dei crediti ceduti e riferiti a:
a) coerenza e regolarità dei dati indicati rispetto ai dati presenti nell’Anagrafe tributaria o comunque in possesso dell’Amministrazione finanziaria;
b) dati afferenti ai crediti oggetto di cessione e ai soggetti che intervengono nelle operazioni cui detti crediti sono correlati, sulla base delle informazioni presenti nell’Anagrafe tributaria o comunque in possesso dell’Amministrazione finanziaria;
c) analoghe cessioni effettuate in precedenza dai soggetti indicati nelle comunicazioni.
Se non vengono confermati i rischi o sono decorsi i 30 giorni dalla presentazione della comunicazione, la stessa è efficace.
Diversamente, laddove siano riscontrati profili di rischio, la comunicazione s’intende non effettuata e l’esito del controllo viene comunicato telematicamente al soggetto interessato.
L’attuazione, anche progressiva, della suddetta procedura di controllo preventivo è demandata a uno o più provvedimenti attuativi del direttore dell'Agenzia delle entrate.
L’Amministrazione finanziaria procede, quindi, al controllo dei crediti oggetto di cessione la cui comunicazione è stata annullata.
Allo stesso tempo, gli intermediari bancari e finanziari non procedono all’acquisizione dei crediti risultanti dalle operazioni annullate, nel caso in cui siano verificati i presupposti di operazioni sospette (oggetto dell’obbligo di comunicazione all’UIF-Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia).
Le disposizioni assolvono a funzioni di presidio preventivo, fermi restando i poteri di controlli nel merito dell’Amministrazione finanziaria in relazione alle operazioni di cessione dei crediti avvenute sia prima che dopo all’entrata in vigore della norma.
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato in merito il Provvedimento  del 12 novembre 2021, prot. n. 312528/2021,  recante: «Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica. Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate dell’8 agosto 2020 e modifiche al modello di comunicazione approvato con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 12 ottobre 2020 e alle relative istruzioni e specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di comunicazione approvate con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 20 luglio 2021», pubblicato il 12.11.2021 ai sensi dell’art. 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.
E’ altresì disponibile il nuovo modello per comunicazione delle opzioni di cessione del credito e sconto in fattura all'Agenzia delle Entrate. Il nuovo modello, accompagnato dalle relative istruzioni per la compilazione e dalle specifiche tecniche, recepisce le novità introdotte dal decreto anti-frodi per le detrazioni che riguardano il superbonus 110 e gli altri bonus edilizi. Inoltre l'Agenzia ha comunicato la riapertura del canale per comunicare l'opzione, che era stato chiuso di forma temporanea.

Informazioni aggiuntive

  • Sede MISURE ANTIFRODE BONUS EDILIZI

La Direzione del Genio per la Marina Mailitare rammenta  che i professionisti tecnici iscritti ai rispettivi Albi di appartenenza possono  fare richiesta per iscriversi all’albo triennale della Direzione del Genio per la Marina Militare di Taranto. Per maggiori informazioni su requisiti, documentazione e procedura si rimanda al bando scaricabile al seguente link:
https://www.marina.difesa.it/documentazione/gare/marigenimil_taranto/Pagine/Bando-Professionisti-per-il-trienniop-2021-2023.aspx

IN ALLEGATO IL BANDO E GLI ALLEGATI UTILI PER LA RICHIESTA

Il concetto di “carico urbanistico”, è particolarmente complesso e rappresenta uno dei concetti chiave dell'urbanistica. In particolare, è l'effetto che viene prodotto dall'insediamento primario come domanda di strutture ed opere collettive, in dipendenza del numero delle persone insediate su di un determinato territorio.
Secondo la Corte di Cassazione, la nozione di “carico urbanistico” va valutata con riferimento all’aspetto strutturale e funzionale dell’opera ed è rilevabile anche nel caso di una concreta alterazione dell’originaria consistenza sostanziale di un manufatto in relazione alla volumetria, alla destinazione o all’effettiva utilizzazione, tale da determinare un mutamento dell’insieme delle esigenze urbanistiche valutate in sede di pianificazione, con particolare riferimento agli standard fissati dal D.M. 2 aprile 1968, n. 1444 (Cass. Sez. III n. 36104, 5/10/2011).
Inoltre, l’aggravio del carico urbanistico deve essere considerato in relazione agli indici della consistenza dell’insediamento edilizio, del numero dei nuclei familiari, della dotazione minima degli spazi (Sez. III n. 6599, 17/2/2012).Rafforza la mancata definizione di “carico urbanistico” nel nostro ordinamento nazionale, l’Intesa in sede di Conferenza unificata, sancita con D.P.C.M. 20 ottobre 2016, con la quale nell’approvare il Regolamento Edilizio Tipo ai sensi dell’art. 4, comma 1-sexies, del T.U.Ed. n. 380/2001, è stato definito il carico urbanistico come il “Fabbisogno di dotazioni territoriali di un determinato immobile o insediamento in relazione alla sua entità e destinazione d’uso. Costituiscono variazione del carico urbanistico l’aumento o la riduzione di tale fabbisogno conseguenti all’attuazione di interventi urbanistico-edilizi ovvero a mutamenti di destinazione d’uso”.

L'OPUSCOLO - RISERVATO AGLI ISCRITI DEL COLLEGIO DI TARANTO INVIATO PER MAIL

Si pubblica in allegato la comunicazione del Consiglio Nazionale sul servizio STRIMS  in cui si richiama a pubblicazione da parte dell' ISIN delle procedure per la registrazione da parte dei soggetti ineressati ai sensi del D.lgs 101/2020

Cassa Geometri comunica che sabato 13 novembre p.v., proseguendo nell'impegno delle aperture un sabato al mese, sarà possibile contattare la Cassa per ricevere informazioni su trattamenti pensionistici e welfare. Il numero dedicato è: 06.32686300 dalle ore 9.00 alle ore 13.00 -  in allegato la comunicazione ufficiale.